La corretta alimentazione dei criceti: cosa mangiano?

28 Aprile 2020 CASA-TERRAZZO ,

alimentazione dei criceti

Un po’ come succede per noi umani, una corretta alimentazione dei criceti è fondamentale per il loro benessere. La dieta dei criceti si basa principalmente su verdure e semi e si tratta di animaletti molto ghiotti. Mediamente si attivano ogni 2-3 ore alla ricerca di cibo ed è per questo che è importante lasciare sempre del cibo a disposizione nella gabbia. Per esempio affiancando a un mangime di alta qualità alcune verdure fresche, come le carote, e sarà il criceto a scegliere di quali alimenti ha bisogno.

Corretta alimentazione dei criceti: semi e ortaggi

Tra i semi sono indicati quelli di avena decorticata, di lino, di miglio paglierino, di panico e di scagliola.

Le verdure sono ingredienti importanti nell’alimentazione quotidiana dei criceti. Preferite gli ortaggi freschi e senza pesticidi. Prima di offrirle, è bene lavare bene le verdure e togliere le parti marce o danneggiate. Verificate infine che gli ortaggi siano a temperatura ambiente.

Gli ortaggi giù adatti sono le insalate (radicchio e valeriana), i piselli con baccello, le carote, i pomodori ripuliti di semi e picciolo, i finocchi, il sedano, i cetrioli, i germogli di soia e i fagiolini.

La frutta invece, essendo più zuccherina, va limitata a due volte alla settimana, puntando su mele, pere, ciliegie, albicocche, uva, fragole, mandarini, prugne, pesche, melone, frutti di bosco, arance, banane, fichi o pompelmo.

I criceti apprezzano anche la frutta secca ma va molto limitata, come premio una volta alla settimana. In questo caso possiamo ricorrere semi di girasole, noci, mandorle e pinoli.

I mangimi

Il modo più semplice per alimentare i criceti è ricorrere ai mangimi: cioè alimenti specifici, correttamente bilanciati per le esigenze di questi animali e integrati con vitamine e oligoelementi.

È sufficiente versare il mangime in una mangiatoia, nella quantità di circa 30 grammi al giorno per ogni animale e lasciare che siano i criceti a scegliere quando alimentarsi.

Il mangime andrà poi integrato quotidianamente con mele, carote e qualche foglia di lattuga freschi.

L’acqua

L’acqua non deve mai mancare nella gabbia dei criceti. Deve essere fresca e va sostituita almeno una volta al giorno, possibilmente due. Quando fa molto caldo, in estate, possiamo aggiungere all’acqua alcuni cubetti di ghiaccio, ma mantenerla più fresca e appetibile.

Se usiamo una gabbia possiamo utilizzare gli appositi abbeveratoi da agganciare alle sbarre, altrimenti va benissimo una piccola ciotola.

Attenzione tra alimenti completi e alimenti complementari

Quando acquistiamo un mangime per criceti prestiamo attenzione alla differenza tra alimenti completi e alimenti complementari: una precisazione che, per legge, deve essere indicata sulla confezione.

Gli alimenti completi contengono tutti i nutrienti necessari per alimentare i conigli nani; gli alimenti complementari sono invece utili per integrare la dieta e quindi vanno usati in aggiunta e non in sostituzione degli alimenti completi.

Gli snack

Gli snack sono alimenti complementari e possono essere utilizzati per integrare e variare la dieta del coniglio nano ma anche come premio per il nostro piccolo amico.

Per i criceti è molto divertente la casetta composta da carote e fieno. I nostri piccoli amici potranno così divertirsi a giocare, ad arrampicarsi e a nascondersi, ma anche a rosicchiarla. Le parti sono composte da fieno pressato e il tetto è ricoperto di gustose carote.

Scopri tutti i nostri prodotti per la cura e l’alimentazione dei criceti!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.