Come scegliere i peperoncini piccanti: 20 varietà da coltivare per tutti i gusti!

6 Aprile 2023 ORTO

scegliere i peperoncini

Scegliere i Peperoncini piccanti più adatti ai nostri gusti è importante: si fa presto però a dire “peperoncino” ma in realtà possiamo scegliere fra tante varietà, differenti fra loro per il colore, la forma e la piccantezza dei frutti. Inoltre ci sono Peperoncini più adatti per essere conservati sott’olio, magari farciti, e altri che invece sono più indicati da consumare crudi o essiccati. Senza sottovalutare il grado di piccantezza: possiamo infatti scegliere il livello più affine ai nostri gusti.

Il mercato ha individuato un sistema di misurazione della piccantezza dei Peperoncini: si chiama Scala di Scoville e misura la presenza di capsaicina nei frutti. Questo composto chimico, più o meno presente nei Peperoncini piccanti, è il responsabile del senso di bruciatura che sentiamo in bocca. Per tutelare la nostra salute, abbiamo dei recettori in bocca che rilevano la presenza di capsaicina e per indurci a ridurne i consumi mandano al cervello lo stimolo di una bruciatura. In realtà la capsaicina non brucia e non lascia lesioni in bocca.

I Peperoncini piccanti si seminano in questo periodo, quando le temperature minime superano i 18°C: se iniziamo al coltivazione dei semi abbiamo una più ampia scelta di varietà, oltre ad avere la garanzia che vengano coltivati senza pesticidi dal seme al frutto. Per scegliere le varietà più adatte ai nostri gusti e alle nostre necessità, vi presentiamo 20 varietà differenti di sementi di Peperoncino, partendo da quelli più dolci fino a quelli piccantissimi!

Scegliere i peperoncini piccanti: 20 varietà per tutti i gusti

Il Peperoncino Button Mix produce frutti arrotondati, lunghi circa 2,5 cm che in maturazione passano da verde a rosso o giallo. Sono poco piccanti e sulla scala Scoville valgono 1.000 SHU (Scoville Heat Units). Sono adatti per un consumo fresco o sott’olio. È una pianta molto produttiva: fino a 50 frutti per ogni pianta.

Il Peperoncino Jalapeno Early è il Peperoncino messicano più conosciuto in Europa e insieme al Serrano viene utilizzato in molte ricette sudamericane. Ha un basso livello di capsaicina, ha un colore verde scuro e la forma allungata fino a 7 cm. I messicani lo consumano preferibilmente in salamoia. La consistenza croccante della polpa e la resistenza della pelle lo rendono ideale come Peperone da farcire. Grado di piccantezza: 10.000 SHU.

Il Peperoncino Orange Glow come suggerisce il nome è di colore arancione. I frutti sono lunghi fino a 12 cm ed è uno degli ingredienti del chili messicano. Si può consumare crudo o cotto oppure possiamo conservarlo in salamoia. Grado di piccantezza: 10.000 SHU.

Il Peperoncino Rodeo F1 è un ibrido particolarmente utilizzato per preparare i Peperoncini ripieni da conservare sott’olio. I frutti sono rotondi a forma di ciliegia, di colore rosso intenso e hanno una polpa robusta e croccante. Grado di piccantezza: 10.000 SHU.

Il Peperoncino Balls of Fire produce dei frutti rotondi, molto piccoli con un diametro di circa 1,5 cm. In maturazione i frutti passano dal color crema all’arancio al rosso. È una varietà molto produttiva: fino a 50 frutti per pianta. Grado di piccantezza: 20.000 SHU.

Il Peperoncino a Mazzetti Piccante produce tanti frutti di forma conica e lisci, lunghi 4/6 cm, di colore verde che vira al rosso intenso in maturazione. Viene usato crudo ma anche come pianta ornamentale. Grado di piccantezza: 25.000 SHU.

Il Peperoncino Red Glow produce dei frutti di colore rosso intenso, lucidi e lunghi fino a 7 cm. Hanno un gusto fruttato e vengono usati per la preparazione del chili messicano. Adatti per la coltivazione in salamoia e sottolio. Grado di piccantezza: 27.000 SHU.

Il Peperoncino Koral è caratterizzato da frutti dalla forma tonda-conica di colore rosso e dal diametro di 3,5/4 cm. Man mano che il frutto matura diventa più piccante. Grado di piccantezza: da 12.000 a 30.000 SHU a seconda della maturazione.

Il Peperoncino Spinning Tops ha una forma stranissima: una specie di trottola da cui deriva il suo nome inglese Spinning Tops. Produce moltissimi piccoli frutti, grandi circa 2 cm, rossi, con un sapore fruttato leggermente piccante. Grado di piccantezza: 50.000 SHU.

Il Peperoncino Bishop Crown produce un frutto a forma di campana con tre protuberanze laterali, di colore rosso vivo. Originario delle Barbados, viene chiamato anche Cappello del Vescovo (Bishop Crown). Ha un diametro di circa 6/8 cm e una lunghezza di circa 5/7 cm. Grado di piccantezza: 100.000 SHU.

Il Peperoncino Bahian Sauce è una varietà adatta per la conservazione sotto vetro o per preparare salse piccanti. I frutti sono piccoli, rossi, affusolati, lucidi, lunghi 5 cm e molto piccanti. Il sapore è simile al Tabasco ma molto più piccante. Grado di piccantezza: 100.000 SHU.

Il Peperoncino Scotch Bonnet Rosso viene dai Caraibi e ha frutti molto carnosi rossi di medie dimensioni. Ha un sapore molto fruttato e molto piccante. A maturazione i frutti virano dal verde al rosso. Grado di piccantezza: 150.000 SHU.

Il Peperoncino African Bird’s Eyes viene invece dal sud-est asiatico. I frutti di forma allungata, sono verdi e diventano rossi a maturità. Vengono utilizzati verdi in salamoia o rossi essiccati o ridotti in polvere. È un ingrediente molto utilizzato nella cucina Thailandese. Grado di piccantezza: 150.000 SHU.

Il Peperoncino Jamaican Scotch Yellow viene dai Caraibi e produce frutti con una forma arrotondata che nascono verdi e diventano gialli a maturazione. Il sapore è molto fruttato e piccante. Grado di piccantezza: 150.000 SHU.

Il Peperoncino Habanero Lemon ha la classica forma a lanterna tipica degli Habanero. È una varietà che produce frutti di colore giallo brillante. Ha un sentore di limone intenso ed è molto piccante. Inizialmente i frutti sono verdi e diventano gialli quando sono maturi. In cucina viene molto utilizzato nelle salse. Grado di piccantezza: 150.000 SHU.

Il Peperoncino Habanero Orange ha caratteristiche simile all’Habanero Lemon ma è di colore arancione. Grado di piccantezza: 150.000 SHU.

Il Peperoncino Habanero Chocolate, conosciuto anche come Black Congo, produce frutti verdi che a maturazione diventano di color marrone molto scuro. È molto piccante e si consuma cotto in salse. Grado di piccantezza da 250.000 e 425.000 SHU dipende dalla maturazione.

Con il Peperoncino Naga Salmon entriamo nella sfera dei Peperoncini quasi immangiabili per l’elevato grado di piccantezza. Rappresentano anche un certo pericolo in presenza di bambini piccoli o di animali domestici che potrebbe involontariamente mangiare un frutto. Il Naga Salmon è originario del Bangladesh e dell’India nord-orientale e ha un colore giallo brillante. Il suo aroma fruttato ricorda la cannella e le ciliegia. Si usa per grigliate di carne e la creazione di salse piccanti. Grado di piccantezza: 600.000 SHU.

Il Peperoncino Bhut Jolokia Red viene dall’India e produce dei frutti lunghi 5/7 cm e larghi 2,5/3,5 cm. I frutti hanno un colore che cambia del verde al rosso in base al livello di maturazione: più diventano rossi e più sono piccanti. Immangiabile da crudo, viene utilizzato secco e in piccolissime dosi. Grado di piccantezza: 1.000.000 SHU.

Il Peperoncino Moruga Scorpion era il Peperoncino più piccante del mondo, superato recentemente dal Carolina Reaper. Si tratta di un Peperoncino originario di Trinidad e Todago, dal distretto di Moruga da cui prende il nome, e produce un frutto di circa 4/6 cm. Inizialmente è di colore verde, per poi diventare arancione, e giallo o rosso a completa maturazione. È talmente piccante che non può essere utilizzato a mani nude: è talmente irritante da bucare anche i guanti di lattice. Grado di piccantezza: 1.200.000 SHU.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *