Come coltivare la Saintpaulia in appartamento

29 Marzo 2024 Novità

coltivare la Saintpaulia

Possiamo coltivare la Saintpaulia o Violetta africana perché con i suoi bei colori e le sue dimensioni contenute rallegra in casa anche un piccolo spazio.

Pianta erbacea perenne delicata, la Saintpaulia (Saintpaulia jonantha) cresce in natura nel cuore delle foreste dell’Africa centrale, in ambienti protetti dal sole grazie alle fronde degli alberi.

Presenta foglie vellutate, cuoriformi, riunite a rosetta e fiori campanulati formati da cinque petali tondeggianti, che da maggio a ottobre sono ampiamente prodotti. Alla specie comune, di colore viola, si sono aggiunte varietà bianche, rosa, rosse e screziate, con fiore semplice o doppio.

Per rendere più vivace e decorativa la sua presenza in casa, possiamo creare eleganti composizioni con altre piante fiorite, dato che la Saintpaulia cresce bene in spazi ridotti.

Dove coltivare la Saintpaulia

Per la Saintpaulia scegliamo una stanza della casa ben illuminata e in un angolo che non riceva direttamente i raggi solari, i quali potrebbero ustionare le foglie. Molto adatto è sicuramente un punto della casa vicino a una finestra con luce filtrata da una tenda leggera e lontano dai termosifoni.

Nei mesi estivi possiamo spostarla all’aperto se lo desideriamo. Proteggiamola però da sole e pioggia, da sbalzi termici e correnti d’aria.

Aiutiamo la sua crescita mantenendo questa pianta a una temperatura compresa tra i 18°C e i 35°C, mentre al termine della fioritura lasciamola riposare per 6 settimane a 12/15°C, ricordandoci di bagnarla solo una volta alla settimana per stimolare la fioritura successiva.

Come coltivare la Saintpaulia

Dopo aver acquistato le piantine nel centro giardinaggio possiamo trapiantarle nel vaso in cui le desideriamo coltivare. Per una composizione possiamo utilizzare un vaso rettangolare o una ciotola rotonda. La singola piantina non richiede grandi spazi e possiamo usare un vaso leggermente più grande di quello in cui l’abbiamo acquistata.

All’atto del trapianto utilizziamo un terriccio specifico per piante da fiore e integriamo una dose di concime granulare a lenta cessione per piante da fiore. Fornirà le sostanze nutritive per i primi 3 mesi. In seguito somministriamo una dose di concime liquido per piante da fiore, disciolto nell’acqua per l’irrigazione: ogni 15 giorni nel periodo vegetativo, da aprile a ottobre, una volta al mese nel resto dell’anno.

Come irrigare la Saintpaulia

Vi suggeriamo di irrigare la Saintpaulia per immersione, per evitare di bagnare le sue foglie molto delicate che si rovinerebbero. Mettiamo il vaso in un contenitore d’acqua per circa 15 minuti oppure riempiamo di acqua il sottovaso. Terminata l’irrigazione lasciamo sgocciolare bene tutta l’acqua in eccesso. Meglio utilizzare acqua decalcificata non fredda, perciò se possibile impieghiamo l’acqua piovana.

Per mantenere alta l’umidità ambientale, poggiamo il vaso su uno strato di argilla espansa inumidita, senza bagnare il fogliame perché le foglie possono marcire al sole o macchiarsi di scuro.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *