Come coltivare la Maggiorana

1 Marzo 2024 ORTO

coltivare la Maggiorana

Possiamo coltivare la Maggiorana (Origanum majorana) per avere nel nostro orto una pianta molto simile al comune Origano (Origanum vulgare), entrambi della famiglia delle Lamiaceae. Perfino il sapore le accomuna, sebbene quello della Maggiorana sia più floreale.

La Maggiorana è una pianta erbacea perenne con portamento cespuglioso e può raggiungere un’altezza di 20-40 cm. È caratterizzata da foglie ovali, opposte e piccole mentre le infiorescenze, che permangono sulla pianta durante l’estate, sono di colore rosa pallido. A chi è attento alla biodiversità, ricordiamo che questa pianta aromatica rientra nella categoria di quelle che attirano le api.

Presente nella cucina mediterranea, italiana e greca, se ne usano sole le foglie, fresche o essiccate, per insaporire con il suo gusto molti piatti. A causa dell’azione sedativa, si consiglia di impiegarla con moderazione.

Un altro impiego molto utile nella vita quotidiana è per profumare cassetti e armadi, usandola in questo caso come olio essenziale.

Dove coltivare la Maggiorana

La Maggiorana cresce bene in pieno sole e fiorisce più rigogliosa.

Coltiviamola come pianta perenne in giardino, se abitiamo in zone climatiche con inverni miti. A fine stagione, in autunno, tagliamo la pianta a pochi centimetri dal suolo e la vedremo ricrescere l’anno successivo.

E se viviamo in regioni con inverni molto rigidi? Possiamo coltivare la Maggiorana in giardino come pianta annuale oppure possiamo coltivarla in vaso proteggendola in una serra fredda durante l’inverno, dopo averla potata.

Come coltivare la Maggiorana

Possiamo iniziare a seminare la Maggiorana già dal mese di marzo, in un semenzaio che conserveremo in un luogo riscaldato e illuminato.

A partire dal mese di aprile e fino a giugno possiamo trapiantare o seminare la Maggiorana direttamente in giardino o in un vaso all’aperto. La raccolta delle foglie si effettua da giugno a luglio.

Innanzitutto prepariamo il letto di semina. Lavoriamo il terreno affinché si presenti morbido e soffice e integriamo nel suolo una dose di fertilizzante biologico per orto o di stallatico pellettato. Questa concimazione sarà sufficiente per tutta la stagione.

Se in seguito alla semina spuntassero delle piantine troppo vicine dovremo separarle. È bene mantenere una distanza di almeno 20 cm tra ogni piantina. Aspettiamo che le piantine abbiano almeno tre foglie prima di diradarle.

Come irrigare la Maggiorana

Per assicurare un buon sviluppo alle piantine, innaffiamo con costanza dopo la semina. Anche durante i mesi estivi dovremo mantenere il terreno sempre umido.

Per le piante coltivate in vaso diluiamo nell’acqua per l’irrigazione una dose di fertilizzante liquido biologico ogni 15 giorni da aprile a settembre.

In autunno le piogge saranno sufficienti per le piante coltivate in giardino e in inverno sospenderemo. Le piante coltivate in vaso vanno irrigate anche in autunno e in inverno, con l’obiettivo di non lasciar seccare il terreno.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *