Come coltivare la Brassavola in appartamento

19 Aprile 2024 CASA-TERRAZZO ,

coltivare la Brassavola

Possiamo coltivare la Brassavola per regalarci in casa una pianta con fiori insoliti, a stella o a tromba, che ci affascinerà con il suo profumo intenso.

La Brassavola appartiene alla famiglia delle Orchidaceae e tra le varietà la più comune è la Brassavola nodosa con foglie lunghe e sottili di colore verde brillante e fiori con petali bianchi e un labello giallo. La Brassavola digbyana produce invece fiori di grandi dimensioni con un profumo dolce e intenso. La Brassavola cucullata ha fiori più piccoli, mentre la Brassavola cordata necessita di meno luce.

Dove coltivare la Brassavola

Brassavola è una pianta epifita, di origine tropicale e non sopporta temperature sotto i 15 °C: quella ideale per la sua coltivazione è compresa tra i 18°C e 30°C. I nostri appartamenti, con una temperatura controllata tutto l’anno, sono il luogo ideale per coltivare questa pianta, ma è importante collocarla in un ambiente luminoso, poiché necessita di almeno 6 ore di luce ogni giorno, senza il contatto diretto con i raggi solari.

Come irrigare la Brassavola

Irrighiamo con regolarità la Brassavola, sfruttando la tecnica per immersione, come è indicato per le Orchidee. Una volta alla settimana riempiamo una bacinella con acqua a temperatura ambiente e immergiamo il vaso: lasciamolo lì per 15/20 minuti e poi lasciamo scolare tutta l’acqua in eccesso.

Un po’ come tutte le Orchidee, anche la Brassavola ama un‘umidità ambientale compresa tra 50/70%. In estate nebulizziamo frequentemente acqua demineralizzata a temperatura ambiente sulle foglie. Anche in inverno, quando i riscaldamenti sono in funzione, l’aria tende a diventare secca: nebulizziamo le foglie nelle prime ora della mattina.

Come concimare la Brassavola

All’atto dell’irrigazione per immersione, diluiamo nell’acqua una dose di concime liquido per Orchidee, arricchito di oligoelementi chelati. È sufficiente usarlo ogni 15 giorni da marzo a settembre e 1 volta da ottobre a febbraio.

Quando rinvasare la Brassavola

La Brassavola non cresce velocemente e non richiede il travaso. Ma il particolare terriccio per le Orchidee, composto da torba e corteccia, col passare del tempo tende a perdere le sue proprietà (come quella di trattenere l’umidità) e a creare muffe. Meglio cambiarlo totalmente ogni 1/2 anni utilizzando un nuovo substrato specifico per le Orchidee. Si tratta di un mix di torba bionda e corteccia che assicura una elevatissima capacità drenante ed evita ristagni idrici.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *