Come coltivare il Geranium Rozanne sul terrazzo: il Geranio blu

24 Maggio 2024 CASA-TERRAZZO ,

coltivare il Geranium Rozanne

Possiamo coltivare il Geranium Rozanne per riempire il nostro terrazzo di un’ondata azzurra che caratterizzerà in modo un po’ diverso il nostro spazio dedicato ai gerani di colori più caldi.

Il Geranium Rozanne o Geranio Blu è un ibrido appartenente alla famiglia delle Geraniaceae ed è contraddistinto da una maggiore resistenza al freddo e ai parassiti, in particolare alla Farfalla del Geranio (Cacyreus marshalli), alla Ruggine e all’Oidio.

È una pianta perenne, longeva e molto rustica, che possiamo facilmente coltivare in vaso sul terrazzo. Le sue foglie sono palmate, di colore verde intenso che nei mesi autunnali vira verso il rosso e poi cadono. E in primavera spuntano le foglie nuove.

La sua fioritura è copiosa e continuativa, iniziando a maggio fino a novembre. I suoi fiori sono composti da cinque petali sui toni dell’azzurro e del violetto con il centro più chiaro. Sono molto apprezzati dalle farfalle e dalle api.

Dove coltivare il Geranium Rozanne

Possiamo coltivare la pianta senza problemi in tutta Italia. Se abitiamo nelle regioni del Nord posizioniamo il Geranium Rozanne al sole e non preoccupiamoci per il freddo perché resiste fino a -20 °C.

Per chi abita in regioni a clima più caldo è consigliata una zona in mezz’ombra: soprattutto nei mesi estivi non esponiamolo alle alte temperature, in quanto i raggi solari possono provocare ustioni sulle foglie.

Come coltivare il Geranium Rozanne

Scegliamo un vaso profondo almeno 20 cm, che può essere sia rotondo e pensile oppure una balconette rettangolare da agganciare al terrazzo.

La prima operazione è stendere sul fondo uno strato di argilla espansa per migliorare il drenaggio, poi riempiamo usando un terriccio specifico per Gerani.

Le sostanze nutritive contenute nel terriccio sono sufficienti per le prime settimane, poi programmeremo un ciclo di concimazione.

Da marzo a ottobre, quando il nostro Geranio sarà in fioritura, aggiungiamo un fertilizzante liquido per piante da fiore da miscelare nell’acqua per l’irrigazione ogni 15 giorni. Il formato liquido è da preferire per le piante da fiore perché è altamente assimilabile dalle radici e i risultati sono rapidi. Sospendiamo invece durante i mesi invernali fino alla ripresa vegetativa in primavera.

Possiamo inserire nel vaso più piantine, ma diventate adulte, quando avranno un diametro di 40/50 cm, dovremo procedere con il travaso per diradarla. Questa è l’occasione, ogni 1/2 anni, per sostituire il terriccio e per diradare e dividere i cespugli più vigorosi.

Come irrigare il Geranium Rozanne

Come tutte le piante coltivate in vaso va irrigato con regolarità, ponendo maggiore attenzione nel periodo di sviluppo vegetativo e di fioritura, da marzo a ottobre. Negli altri mesi limitiamoci a non far seccare totalmente il terreno e irrighiamo periodicamente e solo se necessario. Evitiamo sempre i ristagni d’acqua nei sottovasi, poiché stimolano facilmente i marciumi radicali.

La potatura

Per stimolare e prolungare la fioritura eliminiamo i fiori ogni volta che ne troviamo di appassiti. Terminata la fioritura la pianta perde le foglie in inverno.

La potatura non è obbligatoria nella coltivazione del Geranium Rozanne, ma è sufficiente che alla fine dell’inverno, prima della ripresa vegetativa, tagliare i rami secchi e danneggiati dal gelo e le foglie secche appassite.

Come curarlo in inverno

Grazie alla sua resistenza alle basse temperature, possiamo lasciare la pianta sul nostro terrazzo. Consideriamo però che i rami e il colletto alla base della pianta, a diretto contatto con le radici, possono danneggiarsi a causa di neve, brina e gelate. Una soluzione è quindi di stendere uno strato di pacciamatura con corteccia alla base della pianta e proteggere il fogliame con un velo traspirante di tessuto-non-tessuto (Tnt) durante l’inverno. In alternativa possiamo spostarlo in una serra fredda o in un locale della casa non riscaldato e ben illuminato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *