Come coltivare i Bucaneve: i primi fiori dell’anno

6 Novembre 2020 CASA-TERRAZZO, GIARDINO

coltivare i Bucaneve

Se vogliamo avere belle fioriture al primo sbocciare della primavera non possiamo non coltivare i Bucaneve! Il Bucaneve (Galanthus nivalis) è una pianta bulbosa perenne e ha la caratteristica di essere una delle prime piante a fiorire alla fine dell’inverno. Come suggerisce il suo nome, al punto da spuntare anche in mezzo alla neve. È un bulbo da fiore autunnale, cioè si mette a dimora tra settembre e dicembre e fiorisce tra febbraio e marzo con un bellissimo fiore bianco candido. Il suo nome scientifico, Galanthus nivalis, racchiude tutte queste caratteristiche: in greco, “gala” significa latte, “anthos” fiore e “nivalis” nella neve, quindi il fiore bianco latte nella neve.

Le piantine hanno un’altezza di circa 15 cm sono utilizzate sia in giardino, per creare delle aiuole e dei tappeti di fiori bianchi all’inizio della primavera, sia in vaso, magari abbinati con altri bulbi con fioriture successive, in modo da avere sempre la composizione in fiore.

Il Bucaneve ha un fusto eretto, accompagnato da foglie carnose radicali, che produce un solo fiore bianco a campana di circa 3-4 cm, composto da tre petali.

Coltivare i Bucaneve: guida alla coltivazione

I Bucaneve crescono bene in pieno sole ma anche in mezz’ombra, purché sia una zona molto luminosa e al riparo dal vento. In inverno gradisce posizioni assolate, mentre in estate sarebbe meglio all’ombra di un albero più grande.

Vanno irrigati regolarmente, in modo non troppo abbondante. Dopo la messa a dimora occorre bagnare ogni 15 giorni se l’inverno è asciutto. Curate il drenaggio poiché, come tutte le bulbose, è sensibile ai ristagni d’acqua. In caso di coltivazione in vaso, stendiamo uno strato di 5 cm di biglie di argilla espansa sul fondo e copriamo con un terriccio specifico per piante da fiore.

Il bulbo va posizionato a una profondità doppia rispetto al suo diametro, con l’apice rivolto verso l’alto.

I bulbi contengono già le sostanze nutritive necessarie alla fioritura, ma apprezzano una dose di concime granulare per piante da fiore a fine inverno o dopo la fioritura. Nel caso della coltivazione in vaso, possiamo sostenere la fioritura con in fertilizzante liquido specifico per piante da fiore.

Dopo la fioritura possiamo tagliare gli steli fioriferi e lasciare completamente seccare le foglie, che avranno finito il loro ciclo vegetativo rilasciando nel bulbo le sostanze di riserva per la prossima fioritura.

Clicca qui per scoprire tutti nostri bulbi autunnali!

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.